Benvenuti a Merigar - Visite guidate

6 gennaio – 27 dicembre 2020

Benvenuti a Merigar - Visite guidate

Condividi

BENVENUTI A MERIGAR

 

Date e orari di Ottobre: Domenica 11 dalle 11 alle 13 

Negli orari indicati troverete dei volontari presso le strutture di Merigar pronti ad accogliervi e a raccontarvi la storia, i simboli e le caratteristiche dei vari edifici. 

Lasciate la macchina al parcheggio e iniziate a passeggiare!

  • Alla Casa Gialla troverete la reception; qui potrete ricevere le prime informazioni su Merigar e le sue attività e prendere una mappa. Troverete inoltre i libri del maestro  Chögyal Namkhai Norbu e un piccolo negozio di artigianato orientale.
  • Davanti al Tempio della Grande Contemplazione (Gönpa), concepito, ideato e progettato da Chögyal Namkhai Norbu, incontrerete una guida. Lasciate le scarpe all'esterno, con la guida potrete entrare nel Tempio e scoprire simboli, raffigurazioni e ornamenti di questo edificio unico.
  • Una breve passeggiata vi porterà alla biblioteca, dove un esperto vi porterà fra testi tradizionali, lettere e scritture tibetane.
  • Inoltre, potrete autonomamente proseguire la visita andando agli Stupa e godendovi il paesaggio immersi nella natura. 

La partecipazione è gratuita. Consigliamo gruppi di 3-4 persone. Gruppi più numerosi dovranno essere divisi prima di entrare negli edifici.

I partecipanti devono mantenere la distanza di sicurezza, devono portare la mascherina e igenizzare le mani all'ingresso degli edifici. Non si può venire se si ha febbre o sintomi influenzali. Non si può venire se si è stati in contatto con persone affette da Covid-19 nei giorni precedenti.

È sempre possibile passeggiare a Merigar anche al di fuori di queste giornate aperte, ma potrebbe non essere possibile entrare nelle strutture.

Per informazioni e prenotazioni office@dzogchen.it  oppure telefonare in segreteria allo 0564 9668370564 968110

La segreteria è aperta dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17:30, tutti i giorni salvo martedì e giovedì.

Come arrivare a Merigar

Credits: film di Gabriella Moles. Musica di Roberto Cacciapaglia e altri.